Dialisi da laboratorio

La dialisi è un processo semplice in cui soluti piccoli diffondono da una soluzione più concentrata a una meno concentrata attraverso una membrana semipermeabile fino al raggiungimento dell’equilibrio.
Poiché i pori della membrana permettono ai soluti più piccoli di passare selettivamente mentre trattengono le specie più grandi, la dialisi può efficacemente essere usata per separare le molecole in funzione della loro dimensione.

Vantaggi
• condizioni semplici e delicate rendono la dialisi particolarmente utile per trattare campioni sensibili e preziosi
• si può dializzare un ampio range di volumi (da 0,5ml a 1,5ml circa)
• consente recuperi di prodotto e livelli d’attività che non si possono ottenere con altre tecniche come centrifugazione o ultrafiltrazione.

Le applicazioni tipiche

- Rimozione di sali e contaminanti in generale
- Cambio del tampone e regolazione del pH
- Preparazione dei campioni prima dell’elettroforesi o dell’HPLC (rimozione di sali come sodio cloruro, solfato d’ammonio, cesio cloruro, detergenti, surfactanti, ecc.)
- Purificazioni e separazione di macromolecole come proteine, anticorpi, peptidi, DNA e RNA, virus, polimeri, ecc.  da contaminanti a basso peso molecolare
- Purificazione d’estratti di coltura tessutale
- Rimozione di proteine dai gel dopo elettroforesi
- Rimozione di oligosaccaridi da soluzioni proteiche
- Concentrazione del campione usando una polvere assorbente del solvente come Spectra/Gel® Absorbent
- Studi di legame
- Misura delle velocità di diffusione degli ioni

Per eseguire una dialisi da laboratorio sono necessari:
• una membrana tubolare con appositi accessori, i principali dei quali sono le chiusure e un recipiente adatto.
oppure
• dializzatori di vario design (macrodializzatori, microdializzatori) in cui si inserisce la membrana in forma di foglio.

Per un’efficace dialisi usa una membrana di qualità!